Associazione INSIEME NEL MONDO


Vai ai contenuti

Progetto Africa

I progetti che INSIEME NEL MONDO ha in programma di realizzare sono essenzialmente due: la Scuola dei Mestieri e il sostegno alla Missione di Ngaoundaye in Centrafrica, dettagliati in questa pagina. La Scuola dei Mestieri, fedele alla nostra logica che ritiene piu' importante insegnare a pescare che regalare un pesce, punta ad organizzare volontari insegnanti in Africa ed anche a portare ragazzi delle Missioni in Italia a seguire stage di lavoro che consentiranno loro di diventare a loro volta insegnanti nella loro terra di origine. Il progetto di miglioramento del piccolo centro sportivo della Missione porterā ai ragazzi la possibilitā di praticare attivitā sportive in strutture adeguate.

Un ringraziamento di cuore va all' INTER F.C. e al suo Presidente Erick Thoir per la donazione di maglie da calcio che inviate a Morrumbala hanno reso incredibilmente felici tanti ragazzi. Qui le foto dei calciatori in divisa nerazzurra:




Potete anche sostenere direttamente le missioni in Centrafrica di fra Pio Vallarino e Mozambico di fra Antonio contattandoli ai loro recapiti indicati indicati nella nostra Home Page


Progetto di sostegno alla Missione di Ngaoundaye in Centrafrica

.
Il progetto prevede il sostegno alla Missione di Ngaoundaye in Centrafrica dove INSIEME NEL MONDO ha gia contribuito alla realizzazione di una scuola.
In sintesi l'intervento prevede il miglioramento di un piccolo impianto sportivo esistente attraverso recizioni, illuminazione, fornitra di materiale sportivo ed altro. Tale previsione potrā essere soggetta a varianti migliorative o in relazione alle esigenze della Missione.
Il Centro Sportivo verrā titolato alla memoria di uno sportivo savonese scomparso che renderemo noto al termine del progetto.
La volonta' di INSIEME NEL MONDO č di realizzare anche un'area attrezzata a parco giochi per i bimbi, per una superficie indicativa di 300 mq e gli impianti sopracitati potranno essere utilizzati per attivitā sportive anche non agonistiche e gli spogliatoi a servizio di ciascun impianto saranno di forma rettangolare, dimensionati considerando una superficie minima di mq 1,40 per posto spogliatoio, con un solo piano fuori terra, di altezza non superiore ai m 4. Gli spogliatoi a servizio degli impianti dovranno avere ingressi indipendenti per le due squadre, ciascuno di essi sarā dotato di un servizio igienico e due docce.
L'impianto di illuminazione artificiale a servizio degli spogliatoi sarā possibilmente dotato di dispositivi di gestione per il contenimento dei consumi energetici.
Verrā realizzato un locale infermeria, di dimensioni opportune che sarā a servizio dell'intero complesso sportivo.
Si potrebbe eventualmente proporre, come variante migliorativa, di annettere un alloggio per il custode.
L'area destinata a parco giochi sarā pavimentata con elementi di gomma anti-urto limitatamente alla porzione destinata a gioco per i bambini, e precisamente saranno attrezzata con i tradizionali scivoli, altalene "oscillanti" e "basculanti", dondoli, giostre e buche con la sabbia, ma saranno affiancati da nuovi giochi come casette, giochi a molla, palestre, giochi torri e ponti, strutture di arrampicata e piramidi in corda.
I fondi necessari alla realizzazione del progetto verranno reperiti attraverso le attivitā dell'associazione, comprese organizzazione di feste e cene solidali. Altri fondi verranno reperito attraverso la collaborazione instaurata
con la ditta NTP di Solaro (Milano) per quanto riguarda la raccolta di materiale usato. Potranno essere inviate offerte in denaro direttamente alla Missione di Ngaoundaye attraverso i contatti reperibili sul sito dell'associazione.
Societā sportive di vario tipo forniranno materiale (tute, maglie, scarpe, palloni, attrezzature) oltre ad organizzare incontri ed eventi sportivi solidali.

Progetto SCUOLA DEI MESTIERI

Il progetto SCUOLA DEI MESTIERI č diretto a ragazzi dai 14 ai 20 anni che vengono coinvolti sul territorio africano in diverse fasi preparatorie al lavoro attraverso una Scuola dei Mestieri organizzata con (principalmente) pensionati volontari provenienti dal mondo del lavoro in Italia . I ragazzi che partecipano al progetto oltre a imparare un mestiere o attivitā quale elettricista, idraulico, carpentiere, muratore, commerciante ed altro vengono inoltre impegnati nel tempo che passerebbero inevitabilmente in strada, con conseguenze spesso devastanti. I volontari insegnanti i mestieri vengono inviati nelle Missioni con spese di viaggio che, per soggiorni di non meno di sei mesi, vengono in parte sostenute dall'associazione attraverso attivitā di sostegno organizzate in Italia. Per periodi di minor durata le spese sono a carico del volontario. Il programma di insegnamento, oltre alla formazione lavorativa prevede anche la sensibilizzazione dei ragazzi verso temi di attualitā che li coinvolgono direttamente ma di cui sono spesso privi di informazioni. Uno dei risultati cercati č di rendere coscienti i ragazzi del proprio valore come individui, dei propri doveri sociali e dei propri diritti spesso calpestati. Tali ragazzi al rientro diverranno loro volta insegnanti. La Scuola dei Mestieri č anche un ulteriore strumento in mano ai missionari per aprire contatti con le famiglie dei ragazzi e promuovere valori di solidarietā.
Attraverso il progetto Scuola dei Mestieri vengono inoltre creati piccoli laboratori artigianali dove con la grande manualitā e spiccata fantasia tipiche della popolazione africana si confezionano monili ed altri oggetti poi offerti in Italia per raccogliere fondi di sostegno alle Missioni.

Per il progetto SCUOLA DEI MESTIERI si prevedono:

- Campagne di divulgazione del progetto attraverso mezzi di informazione pubblicitari messi a a disposizione gratuitamente da amici dell'associazione.
- Ricerca dei volontari in Italia con successiva selezione e colloquio con i missionari.
- .Sensibilizzazione dei Comuni e di laboratori artigianali liguri per ulteriori adesioni agli stage formativi in Italia.
Nel corso della manifestazione Solidalia 2014 e del concorso letterario organizzati dall'associazione il 6 settembre presso il Monastero dei Cappuccini di Savona sono avvenuti circa trenta colloqui di aspiranti volontari direttamente con fra Triggiante giunto dal Mozambico
I fondi necessari alla realizzazione del progetto verranno reperiti attraverso le attivitā dell'associazione, comprese organizzazione di feste e cene solidali. Altri fondi verranno reperito attraverso la collaborazione instaurata con la ditta NTP di Solaro (Milano) per quanto riguarda la raccolta di materiale usato. Potranno essere inviate offerte in denaro direttamente alle Missioni oggetto del sostegno attraverso i contatti reperibili sul sito


Un video sulle opere di fra Antonio in Mozambico

Vi aspettiamo!


Home Page | Chi siamo | Concorso letterario | Isola degli Invisibili | Solidalia 2017 | Contatti | Aiutare le Missioni | Progetto Africa | Volontariato | I collaboratori | Bilanci e opere | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu